Copertina

Ogni giorno di felicità è una poesia che muore (2 ed.)

11,00

La poesia qui è lotta armata contro l’assopimento, contro il falso, contro lo stesso romanticismo; guerra di parole svenute, appoggiate su fogli bianchi. Una scrittura che è di oggi, ma rifiuta la corsa, poco si concede ai vezzi naïf: descrive, giocando con le parole, mondi a volte reali, a volte invivibili, altre invisibili. Affonda nella carne cercando di fuggire alle promesse dello spirito, troppo spesso evaporato. Racconta la vita (vera? Immaginata? Comunque densa e magnetica) senza pudori.

Non c’era veramente bisogno di un libro di poesie del genere. Ma non si vive di solo bisogno, alle volte bisogna cercare il piacere. E leggere questo libro è un piacere irrinunciabile.

(Pasquale Rinaldis, Il fatto quotidiano)

Categoria:

Descrizione prodotto

“La poesia è un’arma deleteria per chi non vuole ammettere che la sintesi allontana più velocemente dalla menzogna. La poesia è la cosa più vicina al silenzio, non è tale per poco, inizia e finisce in un attimo, è come una parola scappata da una bocca troppo chiusa. Per questo è sempre superiore, anche se superflua in un organismo sano”

(dalla prefazione di Antonio Rezza)

Leggi poesie:

Guardavo il culo di una ragazza

La mano

Sei partita

Appunti per un dizionario universabile

Lui pensava sempre a lei

Inchiostro simpatico

Informazioni aggiuntive

Anno

2014

pp.

112

Formato

12×16,5cm

Codice ISBN

978-88-98978-03-8

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ogni giorno di felicità è una poesia che muore (2 ed.)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment